Inquinamento Elettromagnetico , cause e danni . effetti nocivi sulla salute dei campi elettromagnetici . Come ridurre o difendersi dall'inquinamento elettromagnetico . Soluzioni e prevenzione . I sintomi dell'inquinamento elettromagnetico o elettrosmog. Quali danni per la salute comporta l'inquinamento elettromagnetico nella propria casa ?

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

 

Forti campi elettromagnetici ( CEM ) di circa 50 a 60 cicli al secondo (Hertz o Hz) e la relativa radiazione elettromagnetica (EMR) sono dannosi per l’uomo. L'esposizione prolungata può aggravare eventuali problemi di salute o malattie esistenti e può provocare o aggravare soprattutto la mancanza di energia o stanchezza, irritabilità, aggressività, iperattività, disturbi del sonno e instabilità emotiva. Un numero crescente di persone stanno diventando ipersensibile a EMR; molti possono sentire l'energia elettrica passare attraverso il corpo e cio’  può essere causa di sintomi invalidanti quali convulsioni, problemi di memoria e depressione.

L'esposizione cronica a livelli elevati di EMR, soprattutto durante il sonno, è un salasso costante sulla nostra vitalità. Si crea stress cronico, che interferisce con la rigenerazione e la guarigione che avviene normalmente durante il sonno della  notte. 

L’inquinamento elettromagnetico si trova intorno a linee elettriche, utensili elettrici, televisori , stufe elettriche,   caldaie, congelatori e   ed altri utensili alimentati a corrente elettrica diretta .

 .Dopo aver utilizzato  apparecchiature elettriche possiamo ridurre gli effetti nocivi tenendo le mani sotto l'acqua corrente  oltre a fare una doccia la sera o camminare a piedi nudi sull'erba.

Cercare di ridurre al minimo l'inquinamento elettromagnetico, soprattutto durante il sonno quando la ghiandola pineale è più suscettibile. Dormire anche al buio o almeno coprire gli occhi per produrre l’ormone immuno-stimolante : la melatonina. Preferibilmente spegnere tutti i punti luce  in camera da letto e scollegare tutti i cavi elettrici con spine a 2 poli prima di andare a dormire: in particolar modo i punti di alimentazione  vicino al letto. 

Quando si utilizza una coperta elettrica, riscaldare il letto in anticipo e staccare la spina   quando si va a letto. Non restare abitualmente a pochi metri da un apparecchio elettrico  e ridurre al minimo l'illuminazione  , guardare la televisione, usare videogiochi, computer e persino macchine da scrivere elettriche e gli utensili elettrici portatili.

 

Inquinamento elettrico e la casa

Le misure presentate finora servono in qualche modo a ridurre gli effetti nocivi di EMR sulla vostra salute. Tuttavia, spesso non sono sufficienti. C'è un modo semplice per controllare se la vostra casa e posto di lavoro sono sufficientemente sicuri. È possibile farlo misurando l'energia elettrica che viene assorbita dal corpo. Per questo è necessario un voltmetro digitale o multimetro, che è in grado di leggere in millivolt. 

 

In realtà, le letture saranno molto più alte e si può ottenere un valore da 2 a 50 Volt  mentre si sdraiati sul letto. Questo è un salasso costante sulla vostra vitalità. Spostando il letto lontano da qualsiasi cablaggio elettrico si può  ottenere una lettura  tra 500 mV e 2 V.  Un modo relativamente semplice per ridurre la tensione molto è ulteriormente utilizzando una coperta elettrica collegata a terra.

 

Un modo più semplice, ma più soggettivo per valutare l’entità dell’inquinamento elettromagnetico è quello di effettuare un test muscolare nella usuale posizione  che assumete nel vostro letto . Dal vostro partner fate esercitare una trazione su vostro braccio alzato . fate ripetere la manovra in un punto centrale della stanza in posizione eretta : se il braccio è più debole  nella posizione assunta sul letto  , in questo caso si dovrebbe modificare la posizione del letto . 

 

Rimedi naturali  per la riduzione degli effetti negativi dell’inquinamento elettromagnetico :

 

 

 FIBRA DI CARBONIO

le cui caratteristiche morfologiche creano una schermatura

permanente che respinge le radiazioni elettromagnetiche; il carbonio inoltre, essendo un conduttore, ha proprietà antistatiche .

2)   Il progresso tecnologico caratterizzato dall’elettrosmog, ossia le emissioni elettriche di varia natura dannose al corpo umano (elettrodotti, telefoni portatili, elettrodomestici, antenne, ripetitori), altera costantemente il campo magnetico terrestre, causando la cosiddetta sindrome da carenza di campo magnetico biologico (termine coniato da ricercatori giapponesi che adottano la terapia magnetica da molti anni ).

3)   L’abbassamento del livello di energia delle cellule dell’organismo umano predispone l’individuo ad uno stato di malattia.  L’ energia sviluppata da magneti a campo stabile ( con carica magnetica stabile e di intensità tra i 1000 e 4000 Gauss) sono di grande giovamento  per la loro pronta azione analgesica,  antinfiammatoria  e di stimolazione bioenergetica per cui si allarga di molto il loro campo d’azione

 

Consulenza Medica Ecologica

 

aprire il modulo contatti o servirsi dell'indirizzo e-mail del dr.Matonti ideatore della metodica "Acqua Magnetizzata e Stuoia Biomagnetica Eco 5"

e-mail  matonti6@hotmail.com

cell. 339.3652161