CONTATTI

 

 

 

 

 

La Medicina Ecologica

L’Associazione di Medicina Ecologica Italiana ( A.M.E.I.) è nata per affrontare le problematiche connesse all’inquinamento ambientale uno dei principali responsabili  in questi ultimi tempi   dell’ incremento esponenziale delle  malattie croniche, delle patologie neoplastiche, delle sindromi allergiche, delle intolleranze ad inquinanti chimici, fisici e biologici .

Condividendo i risultati dell’esperienza della “ Medicina ecologica Americana”, che osserva in modo unitario l’uomo (con le sue componenti chimiche,fisiche e psichiche) e l’ambiente in cui vive, l’associazione ritiene che la “Medicina Ecologica” attenta ad individuare  le influenze nocive delle sostanze chimiche, fisiche e biologiche sull’individuo-ammalato, possa rappresentare il giusto approccio per poter stabilire prevenzione e cura adeguata.

Appare evidente, al fine di dare una risposta efficace alla vastità della problematica, che la Medicina Ecologica deve appropriarsi di tutte le conoscenze , anche di quelle della  Medicina non Convenzionale, utilizzandole in modo integrato e scientifico.

L’Associazione Medicina Ecologica Italiana, quindi, è impegnata principalmente nel campo della Prevenzione, della Cura e dell’ Educazione  Sanitaria  promuovendo lo studio delle relazioni fra le leggi naturali e l’organismo umano e auspicando una maggiore attenzione da parte delle Istituzioni affinché l’Ecologia ritorni ad essere un elemento di riferimento per il futuro  sviluppo della società.

Ritenendo indispensabile  il contributo di tutti i cittadini , Ti invito ad aderire alla Associazione per essere protagonista, insieme a noi, di un  percorso finalizzato alla realizzazione di tutte le attività di studio, di approfondimento scientifico, di sensibilizzazione capillare per il conseguimento degli scopi associativi.

Certo della Tua sensibilità nell’affrontare quelle problematiche ambientali che rappresentano nella nostra epoca uno dei più gravi pregiudizi alla salute, Ti esorto a prendere contatti con l’associazione.

 

Il Presidente

Dr. Vincenzo Aita